Il ministero dello Sviluppo Economico, all’interno della Legge di stabilità 2018, ha prorogato il piano Industria 4.0 (o Impresa 4.0), un vasto progetto che mira a sostenere le aziende italiane nel processo di digitalizzazione dei sistemi produttivi, affinché attivino investimenti per l’innovazione e la competitività.
Tra le misure previste dal piano, rientrano anche quelle relative all’iperammortamento 250% per l’acquisto di beni strumentali materiali nuovi ad alto contenuto tecnologico e al superammortamento 140% per l’acquisto di beni immateriali, quali software, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni.
Affinché le imprese possano sfruttare questa opportunità, Zucchetti si avvale della collaborazione di Warrant group, società leader in Italia nella consulenza aziendale, per certificare quali soluzioni tecnologiche dell’offerta Zucchetti rientrino nell’ambito delle misure e degli incentivi del Piano Industria 4.0.
In particolare, Warrant Innovation Lab, area tecnologica di Warrant group, ha rilasciato una dichiarazione di conformità sulle applicazioni ritenute agevolabili a fini di super e iper ammortamento.
Un importante risultato per Zucchetti, prima azienda IT in Italia ad avere una certificazione di questo tipo per i suoi prodotti.
In sintesi, risultano conformi, per specifici moduli, tutte le principali soluzioni gestionali ERP, compresi gli strumenti di BI (Ad Hoc EnterpriseAd Hoc InfinityAd Hoc RevolutionGestionale 1Gestionale 2Mago 4InfoBusiness), la soluzione gestionale Traxal,  specifica per la gestione della produzione nel settore alimentare, della società Zeta Soluzioni, le soluzioni ZEnergy per il risparmio energetico e ZMaintenance per la gestione delle attività manutentive, sviluppate da Zucchetti Facility.