Un nuovo punto di vista sui processi aziendali

L’epoca della Automazione

La prima grande introduzione dei sistemi informativi aziendali ormai oltre trenta anni or sono diede origine alla fase di Automazione dei processi, in cui una serie di attività che venivano svolte esclusivamente sulla carta, inclusi i calcoli e le scritture contabili, vennero progressivamente supportate dai software con il risultato di ottenere più velocemente e senza errori ciò che prima veniva fatto manualmente.

La fase della Misurazione e del Re-Engineering

Con il passare del tempo si rese possibile gettare uno sguardo critico sui processi così automatizzati e immaginare interventi di ottimizzazione delle performance, ad esempio per ridurre i tempi di incasso di un ordine o per ridurre gli stock di magazzino tramite un ridisegno parziale dei processi anche assistito dai sistemi informativi. Si trattava dell’epoca della Misurazione e del Re-engineering, in cui i sistemi informativi stessi venivano utilizzati come motore dell’analisi dell’esistente (As-Is) e poi rimodellati sulla base del disegno del processo futuro (To-Be).

L’età della Digitalizzazione e della Trasformazione continua

Il momento odierno è caratterizzato finalmente dalla digitalizzazione quasi completa di tutti i documenti che riguardano l’azienda e la sua vita quotidiana nonché dalla interconnessione delle macchine di produzione e di analisi dei risultati economici, che tendono a parlarsi e a reagire con un grado di autonomia che cresce ogni giorno. Siamo quindi nell’epoca della Trasformazione continua, resa necessaria dal fluire veloce e in tempo reale delle transazioni economiche e finanziarie, che possono essere analizzate mentre si realizzano e che danno origine a “segnali” sulla necessità di cambiamento dei processi che possono essere presi in considerazione con grande velocità.
Ecco quindi la necessità

Read More

Centro di Competenza Infinity

Zucchetti riconferma Tecnodata nella ristretta cerchia dei Centri di Competenza Infinity anche nel 2018.

I Centri di Competenza Infinity nascono per fornire supporto e permettere di sfruttare tutte le potenzialità di Infinity, I.Revolution e I.Mago, che richiedono competenze, propositività commerciale e un costante aggiornamento per essere proposti con efficacia ai clienti.

Perché collaborare con un centro di Competenza Infinity? A questa domanda risponde direttamente Zucchetti:
“Per incrementare il business e finalizzare le vendite sugli utenti finali, INFINITY ZUCCHETTI non è semplicemente una piattaforma software, ma una nuova filosofia.
Il cambio di paradigma richiede nuove conoscenze e continuo aggiornamento. La collaborazione con strutture che hanno già maturato una buona expertise è necessaria, reciprocamente profittevole, tutelata.”

Un Centro di Competenza Infinity deve avere la vendita in esclusiva di soluzioni Zucchetti, predisposizione alla collaborazione con altri Partner, mandati per la commercializzazione della suite Infinity, competenze commerciali, progetti avviati (per quantità e complessità funzionale), conoscenze tecniche e aggiornamento formativo, referenze, case history e verticalizzazioni.

I requisiti di un Centro di Competenza Infinity sono fissati dalla software house italiana, questo riconoscimento è pertanto motivo di vanto per l’azienda e una garanzia per il cliente.

Read More

Infinity 4.0 – Providing Innovation

Tecnodata è uno dei primi concessionari a dotarsi di competenze sulla major release 4.0 di Infinity Zucchetti e la sigla non potrebbe essere più adatta per descrivere la nuova suite di applicazioni e risorse, che arriva nel quarantesimo anniversario della fondazione di Zucchetti.
E quattro sono anche le novità principali che la nuova piattaforma Infinity Zucchetti 4.0 rende disponibili, al punto di incontro tra le esigenze delle aziende all’alba del 2020 e la disponibilità di tecnologie solide e ben sperimentate.

Un nuovo punto di vista sui processi aziendali

I manager e gli imprenditori di tutte le epoche sono sempre stati interessati alla ottimizzazione dei processi aziendali. E’ altrettanto noto che i casi di vero successo in questo ambito non sono frequenti e questa discrasia è stato oggetto di numerosi studi negli ultimi trent’anni. Ciò che si osserva specialmente dalle ultime ricerche è che le iniziative di cambiamento hanno successo soprattutto quando dispongono del massimo supporto da parte del senior management e di strumenti di misurazione continua. Questo in ragione del fatto che i primi risultati sono più facili da ottenere mentre il miglioramento sul medio-lungo periodo è una sfida molto più importante. Le nuove piattaforme applicative 4.0 assicurano certamente che entrambi gli aspetti siano curati allo stesso modo, in quanto consentono al Senior Management di disegnare i processi e di analizzarne le criticità, per poterli migliorare, e al personale di tutti i livelli di seguire il proprio lavoro su base quotidiana tramite la disponibilità di indicatori di performance.

Priorità alla Collaborazione, in modo veramente nuovo

Collaborare sul posto di lavoro è una parola d’ordine da diversi anni ormai. Allo stesso tempo è ogni giorno più evidente come gli strumenti di ieri non possano essere adeguati alle necessità di oggi. Lavorare è oggi per tutti un’attività che vede il cliente veramente al centro di ogni attenzione, dalla progettazione di un nuovo prodotto alla sua consegna. La collaborazione diventa quindi una vera attività di gruppo che unisce tutta l’azienda e che richiede una condivisione dei dati in tempo reale attraverso strumenti che prima di oggi non esistevano. Ecco il senso della Collaborazione 4.0 che mette al centro l’Ecosistema aziendale nel quale i clienti sono compresenti con le loro necessità ed i loro dati, così come i fornitori, così come le macchine di produzione e i dati della fatturazione. I risultati non potranno chc cambiare radicalmente grazie alla Collaborazione 4.0…

Integrare processi e device in un’unica piattaforma

Le tecnologie oggi disponibili provengono da storie e ricerche che affondano le loro radici nel passato e che da poco tempo hanno consentito di raggiungere un livello di maturità molto soddisfacente. Si pensi ad esempio all’Intelligenza Artificiale di cui si parla almeno da 70 anni e che oggi rende disponibile i suoi frutti attraverso il software. Lo stesso vale per l’integrazione di sensori e device dedicati alla produzione, i cui benefici input sono investigabili tramite strumenti “Analytics” sempre più veloci e sofisticati. Le piattaforme 4.0 come Infinity 4.0 raccolgono tutti i progressi delle tecnologie informatiche e non solo e li rendono disponibili all’interno di un singolo strumento di gestione.

Concepire e strutturare le applicazioni per il Web

Quando tutti questi aspetti di innovazione sono integrabili nell’ambito del sistema informativo aziendale è evidente che questo debba essere sempre disponibile in qualsiasi momento, da qualsiasi parte del mondo e qualsiasi device si stia utilizzando. Non si tratterà più infatti di un solo strumento di gestione ma anche di uno strumento di analisi e di riflessione per il Management, che potrà cogliere gli aspetti salienti della realtà aziendale ed avviare il percorso continuo di innovazione…

Read More

Il Web come porta d’accesso al 4.0

L’azienda 4.0 ha bisogno di sistemi informativi radicalmente diversi da quelli usati nel passato, allo scopo di potersi realizzare come entità economica in grado di compiere mutamenti veloci e di realizzare innovazioni continue nel proprio settore.
A questo scopo è strettamente necessario che il Web sia sempre la porta d’accesso principale ad ogni processo e ad ogni dato, allo scopo di realizzare le condizioni di base perché ogni azienda sia un’azienda 4.0.

Digitalizzazione e trasformazione continua dei processi

Tramite il Web è possibile acquisire i dati digitalizzati di ogni processo aziendale e metterli a fattor comune all’interno delle attività di dettaglio, analizzandoli in tempo reale e fornendo una consapevolezza sempre più veloce sull’andamento dell’azienda. Il Web quindi non è soltanto la piattaforma di comunicazione nella quale tali dati vengono scambiati ma anche la piattaforma di presentazione e condivisione dei risultati, nonché l’ambito nel quale vengono eseguite le azioni conseguenti. Senza Web i sistemi rimangono chiusi e proprietari e rischia di perdersi l’immediatezza dell’azione.

Integrazione di tutti gli strumenti digitali in un unico sistema informativo

Il web consente altresì di realizzare una piena integrazione tra tutti gli strumenti digitali che costituiscono oggi gli elementi fondanti di un sistema informativo, dalla componente analitica fino all’integrazione dei servizi cognitivi di Intelligenza Artificiale.

Priorità alla collaborazione

Da ultimo ma non meno importante, il Web permette di aprire in modo virtuale il proprio posto di lavoro alla collaborazione con terze parti interne o esterne all’azienda. Un solo protocollo di comunicazione, un solo ambiente di lavoro e un solo obiettivo. Questi i fondamenti per assicurare una vera collaborazione tra gli individui.
Il Web è dunque la condizione che ci consente di realizzare le condizioni necessarie per essere 4.0 e poter competere al meglio nel nuovo sistema economico. Ed è ciò che si realizza con la piattaforma Zucchetti Infinity 4.0.

Read More

Zucchetti Meeting 2018

Tecnodata ha avuto l’onore di salire sul palco della Convention “Zucchetti Meeting 2018” per presentare insieme al proprio cliente FINPROJECT SPA il caso di successo selezionato da Zucchetti tra tutti i progetti realizzati in ambito industriale su piattaforma Infinity. La testimonianza ha avuto lo scopo di mettere in evidenza le grandi potenzialità della Suite Infinity con particolare riferimento al gestionale AD HOC Infinity che si può annoverare a pieno titolo tra i sistemi ERP di fascia alta, con un vantaggio competitivo ulteriore costituito dal forte carattere innovativo dei suoi componenti funzionali e tecnologici. Sono state messe in evidenza le caratteristiche di eccellenza del progetto che è stato realizzato in un contesto di internazionalizzazione in 3 continenti e 4 paesi esteri con relative localizzazioni contabili e fiscali.

Il Meeting organizzato in occasione del 40esimo anno dalla fondazione della Software house italiana, dal 19 al 21 Aprile a Rimini, ha coinvolto tutti i business partners ed è stato occasione per presentare Infinity 4.0, la nuova versione della piattaforma tecnologica pensata alla luce della quarta rivoluzione industriale.

Il vicepresidente di Zucchetti, Giorgio Mini, spiega che “L’attenzione degli imprenditori è estremamente alta verso industria 4.0 e tutti hanno capito che devono cambiare. Lo scoglio principale, che incontriamo tra i nostri clienti, è quello del cambiamento culturale” e che la quarta generazione della piattaforma Zucchetti si rivolge proprio a tutte quelle aziende che crescono e investono.

Tra le nuove funzionalità della piattaforma gestionale Infinity, sempre combinate con “la massima potenza e ricchezza applicativa agli elementi di flessibilità e libertà di configurazione e personalizzazione che da sempre caratterizzano l’offerta Zucchetti”:

  • Chatbot,
  • Dashboard di controllo e di analisi,
  • Strumenti di analytics,
  • Semplificazione della user experience per supportare al meglio il lavoro in mobilità.
Read More