La locuzione “Digital Transformation” fece la sua comparsa nell’economia e nelle società moderne ormai più di quindici anni fa. Senza che questo per lungo tempo corrispondesse ad un vero processo di cambiamento esteso e condiviso nelle motivazioni da un grande numero di imprenditori.

Lo scenario è cambiato da poco tempo in realtà ma con grande impeto. Almeno tre sono i fenomeni che hanno generato un forte impatto negli ultimi anni in Italia e nel mondo, come si vede nelle schede che riportiamo di seguito.

Altri provvedimenti e cambiamenti sono stati introdotti a seguito dei tre sopra citati, in un continuum di attività che con grande coerenza vanno ad incidere sul livello medio di tracciabilità e di digitalizzazione delle aziende. Tra questi sono citabili almeno la nuova normativa sulle cessioni intracomunitarie che dal 1° gennaio 2020 prevede implicitamente una digitalizzazione estesa dei processi logistici e della supply chain così come la nuova normativa cosiddetta “anti-fallimenti”, che impone alle aziende di ogni dimensione (ancorché con scadenze diverse) di dotarsi di sistemi di analisi dei dati e di reporting che possano garantire alle aziende stesse di identificare con prontezza eventuali rischi di crisi che possano diventare esiziali.

In linea generale tutti i provvedimenti che portano verso la digitalizzazione procurano un impatto non tanto su processi specifici ma sulla globalità dei processi di business dell’azienda. Ne sia un esempio la legge “anti-fallimenti” le cui necessità di reporting vanno ad impattare su tutta la catena del valore dei processi aziendali, dalla contabilità alla logistica alla produzione e a tutti gli altri processi che comportano la presa in carico di asset, lo scambio di valori con clienti e fornitori e/o la rivalorizzazione di poste di bilancio.

Ma come è possibile ottenere una digitalizzazione operativa dei diversi processi?

Spesso quando si tratta di rivoluzioni copernicane non ci sono molte scelte alternative. La soluzione ideale è sempre quella di intraprendere il cambiamento integralmente, magari con gradualità ma perseguendo dall’inizio alla fine la necessità dell’integrazione, ad esempio tramite la piattaforma Zucchetti Infinity 4.0 di cui Tecnodata è uno dei principali interpreti nel mercato italiano.

 

le 3 recenti rivoluzioni che hanno cambiato l’attenzione delle aziende italiane e internazionali verso la digitalizzazione dei processi.

 

  1. La fatturazione elettronica
    Dal 1° Gennaio 2019 la gran parte degli operatori economici italiani è soggetta ad emissione di fattura elettronica. Un provvedimento che è destinato a cambiare il modo con cui le aziende gestiscono il loro business nonché il rapporto con gli intermediari come i commercialisti. Probabilmente il più grande impatto della digitalizzazione sul nostro paese, l’introduzione della fatturazione elettronica ha portato a grandi benefici all’economia non solo nel senso della lotta all’evasione dell’IVA. Molti sono stati già i contraccolpi positivi ad esempio sul mercato del software e molti altri sono in vista in termini di controllo di gestione e maggiore capacità delle aziende di controllare i loro conti e l’andamento delle loro economie in generale.
  2. Il GDPR
    Con un respiro europeo, il GDPR ha cambiato per sempre le modalità di gestione dei dati personali da parte di tutte le imprese dell’Unione Europea. Il nuovo regolamento ha imposto a tutte le aziende di prendere consapevolezza dei propri processi aziendali e del loro livello di digitalizzazione allo scopo di aumentare il livello di protezione dei dati stessi a 360 gradi.
  3. L’avvento delle tecnologie Blockchain
    La rivoluzione della Blockchain è iniziata da tempo. Per Blockchain si intende la tecnologia che consente di garantire l’assoluta immutabilità di una base dati per la forma stessa che questa possiede intrinsecamente. Letteralmente detta “catena di blocchi”, la tecnologia Blockchain realizza registri digitali condivisi la cui integrità è garantita dall’uso della crittografia. A distanza di oltre dieci anni dall’introduzione delle tecnologie Blockchain, queste ultime sono diventate fondamentali a partire da qualche tempo nella esecuzione di alcuni processi aziendali in settori come il Food e il Fashion dove è necessario fornire prove certe della esecuzione delle diverse parti della catena del valore da parte di soggetti autorizzati e qualificati alla produzione. Oggi le tecnologie Blockchain sono disponibili per tutte le aziende a costi accessibili e come avviene per le altre trasformazioni l’impatto di queste tecnologie ha riguardo su tutti processi aziendali.